Aggiungimi su Facebook Seguimi su Twitter

Social Icons

Pages

giovedì 28 ottobre 2010

Promessi Vampiri

+stella3++stella3++stella3++stella3+

More about Promessi vampiri

Un liceo, una ragazza e un vampiro irresistibile: non troppo originale come inizio per un romanzo, si potrebbe pensare. Tuttavia questo libro lascia l’orda di fan di Twilight interdetta sin dall’inizio. Jessica Packwood, una semplice ragazza patita di matematica entra nel panico quando, a pochi mesi dal suo diciottesimo compleanno, un ragazzo rumeno, Lucius Vladescu, compare sulla sua soglia per informarla che lui e lei sono entrambi vampiri (appartenenti alle due più potenti e rivali famiglie) e sono promessi sposi sin dalla nascita...

Altro libro tanto agognato! Sin da quando è uscito mi sono lasciata abbindolare da questo romanzo…
ho aspettato un po’ a comprarlo semplicemente per il fatto che alla fine mi ritrovavo sempre che stavo leggendo un altro libro proprio nel periodo che mi capitava tra le mani, e rimandavo.
Alla fine son riuscita a prenderlo, o meglio, Andrea me l’ha regalato e non appena finito di leggere Aiuto vampiro ho iniziato a leggere questo, ho impiegato 3 giorni, troppi per un libro che, come questo, si lascia divorare senza profferire esitazione…

Il libro narra le vicende della studentessa, Jessica Packwood, all’ultimo anno di liceo. Dovrebbe essere l’anno più bello e bla bla bla, ma accade una cosa che sconvolge tutti i fatti… Arriva Lucius Vladescu. Alto, bello, tenebroso, circondato da un aura di mistero Lucius arriva senza avvisare nella vita di Jessica e dei suoi genitori adottivi ( vegani e pacifisti convinti) e la sconvolgerà completamente. Arrivato dall’est Europa, Lucius è un vampiro, ma non un semplice vampirotto di provincia, è un principe vampiro, venuto dalla Romania per corteggiare e sposare la principessa vampira Anastasia Dragomir, ovvero Jessica Packwood. Dovete sapere che Jessica è stata adottata, e questo lei lo sapeva, ma era tutto ciò che sapeva. Non entrando nei dettagli della storia, Lucius comincia a corteggiare Jessica, che da buona amante della matematica e della razionalità non crede alle storie che le vengono raccontate ne tantomeno che Lucius è un vampiro. La corte di Lucius è spietata, sarebbe potuto ricorrere a qualsiasi mezzo pur di far rispettare il patto, sposare Jessica/Anastasia e unire le due famiglie più potenti della Romania, i Vladescu e i Dragomir.

 

Trama secondo me ancora una volta, e adesso delle piccole considerazioni:
Tutto sommato il romanzo mi è piaciuto davvero molto, non è la classica storia ( stile Twilight per intenderci) in cui Lui arriva, lei si innamora, lui si innamora, c’è un problema, lo risolvono, e vissero tutti felici e contenti! Io darei uno schema più generale del tipo:
ARRIVO->OBBLIGO/RIFIUTO->CRESCITA->RIFIUTO->FINE.
Lo so , chi non l’ha letto non può aver capito questo mio schema , ma parlando per sommi capi, la storia non è mai banale, non riesci ad intuire quel che succederà dopo, non riesci a smettere di leggere perché ogni capitolo aumenta la suspance per non calare MAI! Il libro è raccontato dal punto di vista di Jessica, tipica ragazza americana, amante della matematica e spesso derisa da un compagno e ignorata dalla classica Cheerleader. All’inizio della storia Jessica non ha tutta quella personalità che ci si aspetterebbe da una “protagonista” è normale, a volte anche molto insicura, ma poi pian piano che Lucius porta a galla il suo passato, emerge in lei il sangue Dragomir, e man mano che la storia va avanti si vede la trasformazione da Jessica Packwood ad Anastasia Dragomir figlia e degna erede della Regina Mihaela Dragomir, donna di grande carisma e potere. Questo cambiamento è la cosa che più mi ha colpito dalla storia,  perché non è un cambiamento dettato dalla convenienza, è più una presa di coscienza di se, si capisce benissimo che pian piano, mentre Lucius si “adegua” a suo modo al vivere Americano, Jess si innamora, ma innamorarsi è troppo banale per descrivere quello che succede, è come se, conoscendo Lucius, venisse fuori, ogni giorno di più, il loro legame, sono legati per l’eternità e questo legame è forte, le loro anime si appartengono, e quant’è vero Jessica lo scoprirà passando sulla sua pelle odio, rabbia, delusione, gelosia, passione, desiderio, possessività. Insomma non so spiegarmi a parole, è un insieme di sentimenti e situazioni davvero belle, niente a che vedere con la “stupida”* banalità di Twilight, cha ha dato il via all’avanzare di questo splendido ( dal canto mio) fenomeno mondiale che mette al suo centro i vampiri e il mondo “oscuro”

* Nota a margine dell’articolo: Non voglio sminuire la saga di Twilight, che rimane sempre una delle mie preferite in assoluto, con al parola “stupida” voglio rendere e rafforzare di più il concetto che ho voluto esprimere prima, dell’amore della passione del desiderio, dell’appartenersi sempre e comunque , che traspare in questo libro. Non me ne vogliano le Twilighters, anche io sono dei loro ;)

Spero che l’articolo vi sia piaciuto, lasciate pure un commentino se volete! Baci

Chiara

4 commenti:

  1. era uno di quei libri che volevo leggere ma pensavo fosse banale! Grazie della review ora lo compro tranquillamente ^_^

    RispondiElimina
  2. Dony ti assicuro che è tutto fuorchè banale! Sono rimasta piacevolmente colpita anche io!! =)

    RispondiElimina
  3. bellissima recensione! anch'io vado pazza per questo genere e cercavo qualcos'altro del genere dopo aver letto la saga 100 volte!
    se ti va iscriviti al mio blog io farò lo stesso:http://langolodelleincompreseedelledisperate.blogspot.com/
    a presto

    RispondiElimina
  4. Grazie Elettra =) Iscritta ;)

    RispondiElimina